Gestione finanziaria e linee di investimento

Nell’investire i tuoi contributi le forme pensionistiche complementari devono rispettare regole di prudenza, definite dalla legge, che tengono conto della finalità previdenziale e non speculativa dell’investimento.

Nei fondi pensione chiusi la gestione degli investimenti è affidata a operatori professionali (banca, SGR, SIM, impresa di assicurazione) sulla base di una convenzione nella quale sono definiti i criteri a cui tali operatori si devono attenere. Nei fondi pensione aperti e nei piani individuali pensionistici di tipo assicurativo (PIP) gli investimenti possono essere gestiti anche direttamente dalla società (banca, SGR, SIM, impresa di assicurazione) che ha istituito il fondo pensione o il PIP. Le risorse dei fondi pensione aperti e dei PIP costituiscono patrimonio autonomo e separato rispetto a quello della società istitutrice. Ciò significa che in caso di crisi della società il tuo risparmio previdenziale non viene intaccato.

Come investire i soldi versati?

Quasi la totalità dei fondi pensione offre diverse linee di investimento, dalla linea garantita alla linea più aggressiva.
Per decidere a quale profilo aderire si dovrebbe tener conto principalmente di:

età anagrafica

Età anagrafica

situazione previdenziale legata alla pensione pubblica

Situazione previdenziale legata alla pensione pubblica

aspettativa di rendimento

Aspettativa di rendimento

propensione al rischio

Propensione al rischio

Quanto più giovane è l'aderente, tanto più lungo sarà il suo periodo di permanenza nel fondo pensione e di conseguenza potrà risultare ragionevole anche l’investimento in una linea con un profilo di rischio più elevato e con maggiori possibilità di rendimento, spostandosi man mano verso linee più obbligazionarie o garantite con l’avvicinarsi dell’età del pensionamento.

Rendimenti

Negli ultimi 10 anni (2009-2018) il rendimento medio dei fondi pensione istituiti in Regione è stato del 4% annuo rispetto al 2,03% della rivalutazione del TFR nello stesso periodo.

Linee di investimento

Le diverse linee di investimento si differenziano in base alla diversa composizione del portafoglio e in linea di massima sono riconducibili alle seguenti categorie:

Comparto garantito

offre una garanzia di rendimento minimo o di restituzione del capitale versato

Comparto obbligazionario

investe solo o principalmente in obbligazioni

Comparto bilanciato

in linea di massima investe in azioni e in obbligazioni nella stessa percentuale

Comparto azionario

investe solo o principalmente in azioni

Cambio linea di investimento

È possibile modificare la propria linea d'investimento (switch). Ogni fondo pensione ne regola le diverse modalità di effettuazione (ad esempio può essere richiesta una permanenza minima in una linea prima dello switch).

Avvertenze

Puoi verificare in ogni momento il rendimento della forma pensionistica complementare cui hai aderito sul relativo sito web e all’interno della comunicazione periodica che la forma pensionistica ti invia ogni anno.