News

Pensplan è costantemente attiva nell'attività di promozione e sensibilizzazione della previdenza complementare nei confronti della popolazione regionale. In questa sezione puoi trovare tutti gli aggiornamenti in merito ad avvisi e scadenze, eventi e comunicati stampa.

Dal 1° gennaio maggiori vantaggi fiscali per i dipendenti pubblici

Con il nuovo anno viene esteso alla platea dei lavoratori del settore pubblico il regime tributario vigente per quelli del settore privato con riferimento sia alla deducibilità dei contributi che alla tassazione delle prestazioni.

Per i dipendenti pubblici sarà più conveniente aderire alle forme di previdenza complementare. Dal 1° gennaio 2018 viene infatti esteso il regime tributario vigente per i lavoratori dipendenti del settore privato, con riferimento a:

  • la deducibilità dei contributi versati in forme di previdenza complementare, che sarà ora possibile nel limite di 5.164,57 € annui, mentre fino al 31/12/2017 non poteva essere superiore al 12% del reddito complessivo e, con riferimento ai soli redditi di lavoro dipendente, non superiore al doppio della quota di TFR destinata ai fondi pensione
  • il regime di tassazione delle prestazioni. In particolare le prestazioni pensionistiche saranno tassate con aliquota del 15% ridotta dello 0,30% per ogni anno di partecipazione eccedente il 15°, con un limite massimo di riduzione del 6% (aliquota del 9%). Anche le altre tipologie di prestazioni (anticipazioni e riscatti) beneficeranno del nuovo regime fiscale.

Tale equiparazione è valida anche nei confronti dei dipendenti pubblici già iscritti a forme pensionistiche complementari, con esclusione dei montanti accumulati prima del 2018 a cui continuano ad applicarsi le disposizioni previgenti.

Scarica la scheda di sintesi per la tassazione delle prestazioni pensionistiche: