Omissioni contributive

Supporto legale gratuito in caso di mancati versamenti contributivi da parte del datore di lavoro

Consiste nella consulenza e assistenza stragiudiziale e giudiziale gratuita al fine di consentire al lavoratore di recuperare, nei confronti del datore di lavoro, il credito derivante dall’omissione contributiva.

Lavoratori dipendenti o autonomi iscritti a un fondo pensione che risultino in possesso di almeno uno dei seguenti requisiti:

  • espletare in via preminente nel territorio regionale la propria attività lavorativa o professionale
  • essere dipendenti di aziende che operano prevalentemente nel territorio
  • essere consenzienti alla comunicazione dei propri dati personali (nominativo e indirizzo) a Pensplan Centrum S.p.A. per finalità strettamente ed esclusivamente connesse e strumentali all’aggiornamento sulle provvidenze della Regione e alla loro attuazione in base alla Legge Regionale.
  • Rientrare tra i soggetti destinatari della provvidenza
  • essere iscritto a un fondo pensione chiuso o aperto (esclusi PIP e fondi pensione preesistenti), convenzionato o meno con Pensplan Centrum S.p.A.
  • datore di lavoro non assoggettato a una delle procedure concorsuali previste dall’art. 1 del D.Lgs. del 27 gennaio 1992, n. 80
  • presenza di omissione contributiva ovvero contributi non assegnati sulla posizione previdenziale
  • non intervento dei termini di prescrizione previsti dalla legge (cinque anni)
  • importo complessivo dei contributi omessi almeno pari ad almeno 500 €
  • almeno un anno dalla verifica dell’esistenza del credito riferito alla prima omissione contributiva (il diritto alla provvidenza riguarda comunque anche i crediti maturati successivamente a tale data). In altri termini, deve essere passato almeno un anno dall’ultimo giorno utile entro il quale il datore di lavoro avrebbe dovuto effettuare il versamento dei contributi presunti omessi
  • possibilità da parte di Pensplan Centrum S.p.A. di verificare l’importo della presunta omissione contributiva (pari ad almeno 500 €) sulla base della documentazione fornita e/o a disposizione
  • che il richiedente si impegni a versare al fondo pensione a cui è iscritto il credito recuperato a seguito di esito positivo del servizio.

La domanda deve essere presentata trascorso un anno dalla verifica dell’esistenza del credito ed entro i termini di prescrizione dello stesso.

Il diritto alla provvidenza si matura decorso un anno dall’ultimo giorno utile entro il quale il datore di lavoro avrebbe dovuto effettuare il versamento relativo alla prima omissione contributiva.

Mancanza o perdita requisiti:

  • qualora a seguito di controlli effettuati da Pensplan Centrum S.p.A. emerga la non veridicità delle dichiarazioni rese o l’omissione di informazioni dovute, fatta salva l’applicazione di eventuali sanzioni penali, Pensplan Centrum S.p.A. provvede alla revoca delle prestazioni erogate e applica le sanzioni amministrative previste dalle normative in materia.
  • l'assistenza e il servizio legale gratuiti non spettano più nel caso in cui il datore di lavoro venga assoggettato a una delle procedure concorsuali previste dall’art. 1 del D.Lgs. n. 80/1992. In tal caso verranno portate a termine le sole attività già in essere, evitando di intraprenderne di nuove. Ad esempio non si proseguirà:
    • dall'attività stragiudiziale a quella giudiziale
    • dalla tutela giudiziale di cognizione a quella esecutiva o fallimentare.